No a negozi cannabis light, Salvini: «su droga governo può cadere»

Ieri su La7 durante la trasmissione televisiva “OttoeMezzo” il ministro dell’Interno e leader della Lega Matteo Salvini ha commentato il caso Siri. Prima però ha battibeccato con la conduttrice che lo ha definito «maleducato» per aver detto di non aver voglia di andare alla sua trasmissione. «Non sono pagato per essere educato» ha detto Salvini. Il ministro ha detto che secondo lui il sottosegretario Armando Siri non avrebbe dovuto lasciare l’incarico prima di essere condannato, ma ha aggiunto che questo non è un tipo di tema su cui il governo può cadere, ma lo è invece la lotta alla droga. A tal proposito Salvini ha ribadito quanto detto nel pomeriggio, cioè che vuole chiudere tutti i negozi di “cannabis light”. «Da domani stesso darò indicazione a tutti i responsabili della pubblica sicurezza delle forze dell’ordine di andare a controllare uno per uno, con l’obiettivo di chiuderli, tutti i presunti negozi turistici di cannabis, – ha detto il ministro – che per quanto mi riguarda vanno sigillati perché sono un incentivo all’uso e allo spaccio di sostanze stupefacenti. Ce ne sono più di mille al di fuori di ogni regola e di ogni controllo».

«Identico approccio avrò per tutte le iniziative di feste della cannabis in giro per l’Italia – ha aggiunto – l’ultimo scempio è avvenuto nella mia Milano, so che ci sono iniziative in programma a Pisa e a Torino. Chiederò che siano vietate tutte. Lo Stato spacciatore non è lo Stato di cui faccio il ministro. Mi auguro che comincino già da domani i primi controlli rigorosi e a tappeto, perché di droga nell’Italia che governo io, non se ne può e non se ne deve vendere. Mi dicano i cannabis shop che cosa vendono, non margherite o centrotavola. Evidentemente un cannabis shop vende qualcosa che bene non fa».

«Sulla lotta alla droga, sì, il governo può cadere – ha poi detto dalla Gruber -. Tra il fascismo che non c’è e la droga che c’è preferisco combattere la droga». Quando la conduttrice gli ha fatto notare che quei negozi non vendono droga lui ha risposto con sarcasmo: «non vendono cannabis? Certo, allora vendono margherite, o la torta pasquale di mia nonna». (t.d.b.)

(Fonte: Adnkronos)

(ph: Imagoeconomica)

Tags: