Prete padovano: «lasciate eredità a chiesa, non a nipoti»

«Invece di lasciare l’eredità ai vostri nipoti, datela a noi che ne abbiamo bisogno per sistemare la chiesa». Sarebbero queste le parole pronunciate da don Antonio Pontarin ad alcuni anziani durante la messa di domenica nella chiesa del Sacro Cuore di Abano Terme. Lo riporta il Mattino di Padova spiegando che la frase sarebbe stata pronunciata sorridendo mentre sistemava i calici dell’eucarestia che stanno perdendo la loro doratura e necessiterebbero di un restauro.

Giovanni Ponchio, ex sindaco di Abano e vicepresidente del Consiglio Pastorale del Sacro Cuore, ha spiegato: «ho sentito il don oggi ed ha ribadito che la sua era una battuta e che l’aveva fatta per ridere e quindi chi si è offeso ha preso un granchio. Però i calici sono vecchiotti. C’è un artigiano che già si è offerto gratuitamente per il lavoro. Serve però l’oro per la doratura e quindi le offerte, come mi ha confermato don Antonio». (a.mat.)

(ph: shutterstock)

Tags: ,