Paese (Tv), minacce di morte a candidata centrosinistra

La campagna elettorale entra nel vivo anche nei piccoli comuni, ma purtroppo a Paese, in provincia di Treviso, si colora di toni che non dovrebbero appartenere alla società civile. La candidata del centrosinistra Rosella Lorenzetto,(in foto), infatti, ha ricevuto minacce di morte. Si tratta di una frase scritta sopra un volantino realizzato dalla lista della stessa Lorenzetto in cui si denunciava lo scarico di rifiuti nelle cave della zona.

L’episodio è stato raccontato su Facebook dalla stessa candidata nella sua pagina. «Qualche delinquente ha recapitato minacce di morte a casa di Rosella Lorenzetto, candidata nel nostro comune che annovera 29 cave, 15 discariche, ecc., – si legge nel post -. I responsabili di questo atto gravemente intimidatorio e vigliacco hanno scritto le minacce sopra un volantino di Rosella recapitato a casa sua. Il volantino denuncia le 200.000 tonnellate di rifiuti arrivate illegalmente a Paese e critica gli accordi dell’attuale maggioranza Lega-Forza Italia con i responsabili della cava. Rosella ha evidentemente toccato un nervo scoperto». (t.d.b.)

(ph. Facebook – Rosella Lorenzetto sindaco)