Pfas, approvati lavori per 17 milioni tra Montecchio e Lonigo

Il Commissario Delegato per i primi interventi urgenti di protezione civile in conseguenza della contaminazione da sostanze perfluoro-alchiliche (Pfas) delle falde idriche nei territori delle province di Vicenza, Verona e Padova comunica di avere siglato il decreto di approvazione del progetto definitivo-esecutivo della condotta di adduzione primaria DN1000 – DN 500 Montecchio Maggiore-Brendola-Lonigo, tutti comuni in provincia di Vicenza. Lo rende noto la Regione in un comunicato.

Il Soggetto Attuatore per gli interventi in questo caso è Veneto Acque spa che ha presentato il progetto definitivo-esecutivo per la realizzazione della nuova tratta acquedottistica nell’area vicentina in questione e provvederà alla pubblicazione del bando per l’appalto dei lavori che dovranno partire nel giro di qualche mese. L’importo totale dei lavori è 17 milioni 900mila euro. (t.d.b.)

Tags: ,