Pasta Zara, l’unica offerta è di Barilla: 118 milioni

Il passaggio di Pasta Zara a Barilla diventa sempre più concreto. Oggi alle 12 era il termine ultimo previsto dal bando per presentare le offerte di eventuali terzi interessati ma il giudice fa sapere che non ne sono pervenute altre oltre a quelle del gruppo industriale di Parma.

L’aggiudicatario sottoscriverà con Pasta Zara un contratto di produzione a beneficio della società di Riese Pio X per 54 mesi (imballaggio, confezionamento ed etichettatura dei prodotti Zara), con volumi minimi vincolanti decrescenti nel tempo.

Angelo Rodolfi, amministratore delegato di Pasta Zara, ha commentato: «questo è un passo in avanti importante. Stiamo proseguendo sulla strada indicata dal piano industriale 2019/2024, approvato dal consiglio di amministrazione». (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: imagoeconomica)