Pedemontana Veneta, nuova indagine: «valutare impatto ambientale»

La procura di Vicenza ha deciso di aprire un fascicolo sul tratto vicentino della Superstrada Pedemontana Veneta. Lo riporta Benedetta Centin sul Corriere del Veneto nell’edizione di Vicenza a pagina 2. Non ci sarebbero indagati, ma il procuratore capo Antonino Cappelleri e il pm Cristina Carunchio hanno deciso di inviare gli ispettori a Malo.

Lo scopo è «valutare l’impatto e la compatibilità ambientali dell’opera» e controllare che tutte le norme in materia di tutela dell’ambiente siano state rispettate. Nei giorni scorsi un comitato di residenti aveva lamentato i rumori insopportabili provenienti dal cantiere. Il consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni ha inoltre deciso di denunciare Regione e Sis (Società consortile per azioni ScpA, che si occupa della realizzazione dell’opera assieme a Sipal) per la morìa di uccelli. Si tratta della seconda inchiesta sul tratto vicentino della Pedemontana dopo quella aperta per la morte di un operaio nel cantiere di Castelgomberto nel 2017. (t.d.b.)

(ph. Shutterstock)