Pedemontana Veneta, Regione: «presenza Arpav buon segno»

La Struttura di progetto della Superstrada Pedemontana Veneta in una nota della Regione rassicura i cittadini delle zone del tratto vicentino di Malo-Vallugana sulla presenza dei tecnici Arpav e di forti rumori provenienti dai cantieri. Nel primo caso, spiega la struttura di progetto, «si specifica che i prelievi sulle acque effettuati nella giornata di ieri rientrano nei normali periodici controlli di routine che l’Agenzia effettua da quando è stato avviato il cantiere. Tale azione è finalizzata proprio a monitorare gli effetti sull’ambiente e sulla salute degli umani, non solamente sulla base delle analisi del Concessionario, ma direttamente con prelievi effettuati da parte dell’agenzia regionale preposta per legge alla prevenzione e protezione ambientale. La presenza degli operatori di Arpav, pertanto, deve rassicurare la cittadinanza che può constatare direttamente la vigilanza sul territorio».

«Per quanto riguarda l’apparizione di fuoco nelle aree delle lavorazioni – prosegue la nota – il Concessionario ha inteso aderire all’invito del Sindaco di sospensione delle esplosioni notturne per lo scavo della galleria in attesa di alcuni chiarimenti. Si è pertanto trovato con un quantitativo di esplosivo eccedente già consegnato dalla ditta fornitrice in cantiere, che avrebbe dovuto essere utilizzato per le volate notturne. Poiché per legge non è possibile detenere materiale esplosivo oltre il periodo dichiarato per le lavorazioni, gli addetti al cantiere si sono visti costretti a procurare detonazioni controllate al fine di smaltire tale esplosivo divenuto in eccesso». (t.d.b.)

(ph. Vvox)

Tags: ,