Strasburgo, liberali Alde ago della bilancia

Il nuovo europarlamento sarà più frammentato rispetto a quello uscente, ma con una più ampia maggioranza europeista. Se infatti il Partito popolare europeo e i socialdemocratici vedono ridimensionato il loro peso, passando rispettivamente da 216 a 180, e da 185 a 146 seggi, i liberaldemocratici dell’Alde hanno registrato il risultato migliore su base europea, guadagnando 40 seggi, da 69 a 109.

Il gruppo di Guy Verhofstadt, sostenuto dal movimento transnazionale del presidente Emmanuel Macron, Renaissance, diventa l’ago della bilancia al parlamento di Strasburgo. Insieme, infatti, i tre partiti supererebbero la maggioranza assoluta (376), con 435 europarlamentari. Insieme ai Verdi, che hanno visto aumentare la loro rappresentanza a 69 Mep, il fronte europeista arriverebbe a due terzi dei seggi totali. (r.a.)

(Ph. Ikars / Shutterstock)