Fusaro, che botta! Il filosofo ultimo a Gioia Tauro con 2,8% dei voti

Ko per il filosofo Diego Fusaro (in foto) alle elezioni comunali di Gioia Tauro (Reggio Calabria). Il paladino della lotta al “turbocapitalismo”, volto noto dei salotti tv e candidato con la lista Risorgimento Meridionale per l’Italia, ha racimolato appena 281 voti, il 2,8% del totale, arrivando ultimo alla sfida elettorale.

A quanto pare, i temi avanzati in campagna elettorale dal forestiero savonese, come il “capitalismo integrale” o l’Erasmus, da lui visto come un problema sociale, non hanno fatto breccia tra i cittadini del comune calabrese. Per la cronaca, le elezioni sono state vinte da Aldo Alessio, con il 44,7% delle preferenze. Dietro di lui, il candidato di centrodestra Raffaele D’Agostino (24,5%), e i civici Natale Cangemi (23,3%) e Nicola Zagarella (4,7%).

(Ph. Imagoeconomica)

Tags: