«Vicenza Est: idee zero, improvvisazione tanta»

«Chi non si interessa allo Stato noi lo consideriamo inutile»: lo si diceva duemila anni fa. I cittadini si diano una svegliata

Una cosa è certa: per il meteo la primavera a Vicenza non è ancora arrivata. Prosegue pure l’incertezza nell’atteggiamento dei vicentini, e non solo, sulle tematiche pubbliche e se è vero che «…un uomo che non si interessa allo Stato noi non lo consideriamo innocuo, ma inutile; e benché in pochi siano in grado di dare vita ad una politica, beh tutti qui ad Atene siamo in grado di giudicarla…» (tratto dal discorso di Pericle agli ateniesi nel 461 a.c.), quale sarà il giudizio dei posteri sul nostro presente? Per esempio quale sarà il giudizio su ciò che sta avvenendo in una porzione della nostra città? Nella cosiddetta “Vicenza Est“?

A partire dal progetto di “riqualificazione” dell’ex area Barcaro-Zaccaria e per continuare con la probabile necessaria bonifica dell’oasi di Casale, con il silenzioso raddoppio delle cubature del villaggio americano, con l’indefinito passaggio dell’alta velocità ora alta capacità e della sua area di cantiere nell’area ex nuovo stadio, con lo stato di abbandono e degrado di immobili sempre più numerosi, con l’aumento nell’apparenza ingiustificabile di nuovi immobili destinati a supermercati, con l’ipotetico prolungamento della tangenziale est di via Aldo Moro. Tutte situazioni con un unico comune denominatore: apparente improvvisazione e mancanza di un’idea di città.

Ma forse la primavera in città potrà arrivare grazie al risveglio dei suoi cittadini che condivideranno attivamente azioni utili a condizionare l’agire degli amministratori pubblici. Per esempio per la cosiddetta riqualificazione dell’ex area Barcaro-Zaccaria che prevede la costruzione di un nuovo supermercato e di altri edifici. Occasione per stimolare chi ci amministra a trattare con la proprietà privata per un baratto immobiliare. Uno dei tanti edifici di proprietà pubblica abbandonati, degradati e costosi per la loro insicurezza in cambio della suddetta area al fine di una vera destinazione ecosostenibile. Opportunità per smentire anche il buon Pericle e forse finalmente anche per il risveglio di una vera nuova primavera.

Lucio Zaltron

(ph: Wikipedia/Marcok)