Tumori: da start-up test per scoprirli dal sangue, rivoluzione diagnosi precoce

Chicago, 31 mag. (AdnKronos Salute) – Potrebbe essere un punto di svolta per la diagnosi precoce di molti tumori. E’ la sfida di alcune start-up che stanno cercando di sviluppare modelli e test in grado di rilevare la malattia prima ancora che i pazienti mostrino i sintomi. Alcune di queste realtà sono presenti a Chicago per l’Asco (American Society of clinical l’oncology).
Thrive è una di queste star-up, ha raccolto 110 milioni di dollari per finanziare la commercializzazione della sua tecnologia ‘CancerSeek’ – riporta il Financial Times – sviluppata da alcuni dei più grandi nomi nella diagnosi de tumori della Johns Hopkins University tra cui Bert Vogelstein, Kenneth Kinzler e Nickolas Papadopoulos. Il test per biopsia liquida CancerSeek – progettato per rilevare diversi tipi di cancro, tra cui quelli alle ovaie, al fegato e al pancreas con un semplice esame del sangue – è in corso di valutazione in uno studio su 10.000 persone in Pennsylvania e nel New Jersey.
Altra realtà è Grail, una start-up che arriva dalla Silicon Valley e ha come partner vari ‘big’, da Bill Gates a Jeff Bezos. All’Asco rivelerà i dati sull’accuratezza del suo test del sangue per la diagnosi di diversi tipi di tumori, che ha ricevuto la designazione di ‘rivoluzionario’ dalla Fda.

Tags: , ,