Salvini inaugura Pedemontana: «superstrada del buonsenso»

Matteo Salvini ha presenziato all’inaugurazione del primo tratto della Pedemontana Veneta. «Questa è la superstrada del buonsenso. Questo è il miglior messaggio ai mercati internazionali, alle borse, ai signori dello spread, agli investitori: questa è l’Italia. Ho deciso di essere qui perchè questa è l’Italia su cui investire, del sì, del fare, del coraggio. Purtroppo i dubbi, i no, i forse, i vediamo, i valutiamo compivano le cose e intanto gli altri corrono e accelerano e noi cresciamo dello zero virgola. Potremo tornare ad essere la prima potenza economica europea. Bisogna solo aver coraggio».

Sull’assenza di Toninelli, Salvini ha commentato: «il ministro dei Trasporti è impegnatissimo al ministero con tanti dossier da esaminare e cantieri da sbloccare. Purtroppo i sottosegretari della Lega non sono più tali da qualche giorno, ma conto che si lavori bene lo stesso».

Il vicepremier è poi tornato sull’incidente accaduto a Venezia ieri attaccando il Movimento 5 Stelle: «abbiamo festeggiato il primo anno di governo ieri l’altro ma quanti dubbi. Pensiamo a ferrovia, Tav, autostrada. I ministri sono pagati per risolvere i problemi non per crearne. Io sono convinto che anche l’altro alleato di governo abbia capito che il “no” non paga, c’è bisogno di dire tanti si perchè c’è voglia di lavoro e infrastrutture. C’è un progetto per le navi. Bene, si faccia e subito».

Salvini ha concluso parlando di autonomia: «dal presidente del consiglio ho avuto rassicurazioni sull’iter. Il lavoro è stato fatto e siamo pronti anche su questo come per la flat tax. Quando? Entro l’estate ma non fatemi dare date a caso. Conto però che sia un’estate produttiva su autonomia, risparmio, infrastrutture, riforma della giustizia e altro». (a.mat.)

Fonte: Adnkronos