Incatenato al bagno per una settimana, 12enne muore di stenti

Una morte orribile e disumana quella di Eduardo, il 12enne trovato incatenato al bagno di un hotel e dichiarato morto in un ospedale dell’Indiana. Il ragazzino sarebbe dovuto vivere in Florida con la sorella, il padre e la matrigna, invece è stato abbandonato per una settimana e lasciato morire di stenti. Secondo le indiscrezioni della Cnn gli abusi sarebbero andati avanti per lungo tempo.

Arrestati il padre Luis, 32 anni e la compagna di lui Dayana, 25 anni con l’accusa di omicidio, abbandono di minore, sequestro di persona e percosse. La coppia avrebbe lasciato morire di fame e sete Eduardo in un motel a Bloomington dov’era stato rinchiuso nel bagno con un collare da cane al collo. Gli investigatori hanno inoltre scoperto un video sul telefono della matrigna dove si vede il bimbo steso nella vasca da bagno. (a.mat.)

Fonte: Adnkronos

(ph: Trick on/Wikipedia)

Tags: