Danimarca: vincono socialdemocratici, con linea dura su migranti

La Danimarca ha votato per un cambio di governo e si sposta a sinistra. Il “red bloc”, la coalizione che fa capo ai socialdemocratici ha ottenuto 91 dei 179 seggi parlamentari contro i 75 del blocco che sosteneva il governo del del primo ministro Lars Lokke Rasmussen. Netta la sconfitta del partito populista di estrema destra, Ddp, che ha dimezzato i voti rispetto alle ultime elezioni, scendendo all’8,7%. «Questa sera abbiamo ottenuto una vittoria storica, è una vittoria condivisa», ha detto la leader 41enne dei socialdemocratici Mette Frederiksen (in foto), che potrà diventare la premier più giovane del Paese.

Tuttavia, gli osservatori sottolineano che Frederiksen potrà avere dei problemi con le altre formazioni di sinistra che, per la maggior parte, non appoggiano la sua politica restrittiva in materia di immigrati. Rasmussen presenterà oggi le dimissioni alla Regina Margherita, che avvierà le consultazioni per la formazione del nuovo governo. (r.a.)

Fonte: Adnkronos

(Ph. Socialdemokratiet / Facebook)

Tags: