Madre fa prostituire figlia 13enne: tra i clienti anche un 90enne

Una storia veramente dell’orrore quella che arriva da Palermo dove la polizia hanno scoperto che una donna rumena  senza fissa dimora faceva prostituire la figlia 13enne in cambio di soldi e ospitalità, ma anche birra e sigarette. Per portare alla luce questa triste situazione hanno finto di cercare lavoro nelle serre in cui due degli indagati lavoravano. Hanno così scoperto che la ragazzina consumava rapporti sessuali con braccianti agricoli nord africani, romeni o italiani.

Fra i clienti anche un uomo di 90 anni. In manette due marocchini, un italiano e la madre della 13enne, con l’accusa di sfruttamento della prostituzione minorile. «Ad eccezione del novantenne – spiegano gli investigatori – gli altri erano difficilmente individuabili sul territorio». (t.d.b.)

(Fonte: Adnkronos)