Siria, morta promessa del calcio in scontri anti-Assad

Un giovane portiere di 27 anni, promessa del calcio siriano, è morto in uno scontro con le forze governative di Assad. La vittima, Abdel-Baset al-Sarout, aveva sposato la causa dei ribelli sin dal 2011.

Al-Sarout era diventato famoso oltre per lo sport anche per alcune canzoni anti-regime intonate durante le manifestazioni a Homs. In seguito era diventato anche comandante. Nel conflitto in Siria, secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, aveva già perso quattro fratelli e il padre. In diverse occasioni egli stesso era stato ferito. (t.d.b.)

(Fonte: Adnkronos)

(ph. Facebook – Molham Volunteering team)

Tags: