Aeroporto Venezia, presidente Save contro Alitalia: «è una calamità»

«Alitalia? È una calamità naturale, una compagnia sussidiata che divora miliardi e vegeta fuori dal mercato, incapace perfino di onorare i pochi impegni assunti». Sono parole che pesano come macigni quelle di Enrico Marchi di Save, riportate da Filippo Tosatto su La Tribuna di oggi a pagina 13.

Il presidente della società che gestisce gli scali di Venezia, Treviso, Verona e Brescia attacca la compagnia per il suo scarso impegno in Veneto. «È tra i nostri peggiori clienti, meglio sarebbe se abbandonasse del tutto il Marco Polo, visto l’interesse espresso dalle altre compagnie, i tre-quattro voli giornalieri per Roma– conclude Marchi – diventerebbero rapidamente una decina». (t.d.b.)

(ph. Imagoeconomica)