Lite al bar, il rutto in faccia costa caro: 700 euro

Il rutto in faccia è costato caro a un 44enne vicentino: 700 euro più le spese legali. I fatti risalgono al settembre 2016, quando all’uscita di un bar della Riviera berica, l’uomo ha trovato la sua bici, legata a un palo, bloccata da una vettura parcheggiata. Il proprietario del veicolo, un pensionato di 74 anni, avvertito da un amico è uscito dal bar per scusarsi con il ciclista e per spostare l’auto. Il 44enne, però, era fuori di sé e ha continuato a inveire, insultando e provocando l’anziano automobilista, che si è allontanato per parcheggiare.

Al suo ritorno al bar, si è nuovamente scusato con l’uomo, che in tutta risposta si è avvicinato e, tenendolo fermo, gli ha ruttato rumorosamente a pochi centimetri dalla faccia per poi allontanarsi ridendo. Come riporta Diego Neri sul Giornale di Vicenza di oggi, il pensionato ha deciso di chiedere i danni in sede civile per il comportamento a dir poco maleducato e ora il giudice di pace ha accolto la sua richiesta, condannando il ciclista al risarcimento.

(Ph. “Ho vinto la lotteria di capodanno”, fotogramma)