Ascopiave con Hera, la multiutility del Nordest parla bolognese

Il colosso bolognese Hera e la trevigiana Ascopiave hanno hanno confermato l’accordo per la nascita del polo EstEnergy. Sarà il primo operatore triveneto, con oltre 1 milione di clienti, un valore di 864,5 milioni e un Ebitda di 69 milioni. La futura EstEnergy gestirà le attività in Veneto, Friuli-Venezia Giulia e Lombardia, con Ascopiave come primo player nella distribuzione.

Come riporta la Tribuna di oggi, la nuova società avrà un cda di 5 consiglieri, 3 di Hera e 2 di Ascopiave. Hera esprimerà l’ad, Ascopiave il presidente e il presidente del collegio Sindacale. Un successo per il presidente di Ascopiave, Nicola Cecconato, che ha insistito per rompere con la storica impostazione voluta dalla Lega e imboccare la strada da lungo tempo chiesta dai soci privati.