Padova, Giordani registra profugo e va contro Decreto Salvini

Ieri il sindaco di Padova, Sergio Giordani (in foto), ha concesso l’iscrizione all’anagrafe cittadina a un richiedente asilo che ne aveva fatto richiesta un paio di mesi fa. È la prima volta che in Veneto viene presa una scelta in contrasto con il Decreto Salvini. Da Palazzo Moroni fanno sapere che la questione è stata esaminata a lungo dagli assessori alla Cooperazione, Francesca Benciolini, e al Sociale, Marta Nalin, in sinergia con l’Anci nazionale e il Centro Universitario per i Diritti Umani.

Come riporta Davide D’Attino sul Corriere del Veneto di oggi, la decisione è stata presa in conseguenza dei recenti pronunciamenti dei tribunali di Bologna e Firenze che, di fronte al ricorso di alcuni richiedenti asilo a cui era stata negata l’iscrizione anagrafica, hanno condannato i due Comuni, obbligandoli a registrare i migranti.

(Ph. Imagoeconomica)