M5S Veneto: «bene Festival Arena, ora liquidare società»

I consiglieri regionali del Movimento 5 Stelle del Veneto commentano positivamente il Festival Areniano ma attaccano la società “Arena di Verona srl“. «Ci rincuora, come Movimento 5 Stelle Veneto, sapere che Fondazione Arena e tutte le sue componenti sono riuscite a mettere in piedi anche per il 2019 il Festival Areniano, nonostante le immense difficoltà che stanno attraversando ballerini, musicisti, artigiani e tante altre persone impegnate nell’organizzazione del festival lirico più importante e spettacolare del mondo – affermano in una nota – : va ricordato infatti che il corpo di ballo non è più ricompreso nell’organico della Fondazione Arena di Verona. Proprio ieri, – aggiungono – durante la seduta della Sesta commissione a palazzo Ferro Fini era presente in audizione il rappresentante regionale del Consiglio di indirizzo Gabriele Maistrelli il quale si espresso favorevolmente in merito alla ricostituzione di un corpo di ballo stabile per l’Arena di Verona in tempi rapidi: questo annuncio ci lascia sperare nel possibile ritorno di una componente di eccellenza come quella dei ballerini che hanno portato il nome di Verona nel mondo».

«La speranza è che quelle di Maistrelli non siano state solo parole al vento ma una promessa da realizzare velocemente per rimediare agli errori del passato generati dalla politica cittadina, principalmente dall’amministrazione di Tosi e ora da Sboarina. Abbiamo fatto pervenire al Consigliere Maistrelli una richiesta di accesso agli atti per ottenere i verbali del Consiglio di indirizzo ed i documenti contabili prodotti dallo stesso. Il centro di produzione del ballo Regionale è una soluzione su questo tema per tutti i teatri Veneti. E Verona dovrebbe esserne la capofila. In questo modo diventa sostenibile economicamente e potremmo restituire finalmente la dignità a quegli artisti che scelgono il ballo come carriera. Riteniamo inoltre necessaria la messa in liquidazione – conclude la nota del gruppo consiliare pentastellato – della società “Arena di Verona srl”, che gestisce l’extra lirica e sul conto della quale esistono forti perplessità, visto che non è chiaro come stia gestendo i ricavi degli eventi organizzati, facendo rientrare la gestione anche di questo settore nella Fondazione Arena di Verona». (t.d.b.)

(Ph. Shutterstock)

Tags: ,