Tav e Pedemontana, Fracasso (Pd): «governo si assuma responsabilità»

«Altro che “Sblocca cantieri” per far ripartire l’economia, qua siamo di fronte a un Governo “blocca Veneto”. Il caso del nuovo casello di Montecchio è solo l’ultimo episodio di una vergognosa serie di rinvii e rimpalli di responsabilità tra Lega e Cinque Stelle. E menomale che doveva essere un esecutivo amico della nostra regione!». Così il Capogruppo del Partito Democratico nel consiglio regionale Veneto Stefano Fracasso (in foto) commenta in un comunicato la notizia dei ritardi nella realizzazione del nuovo casello a Montecchio Maggiore.

«Niente nuovo casello a Montecchio Maggiore per connettere Pedemontana e A4 per lo stop di Rfi dovuto all’incertezza sulla Tav nel tratto fra Verona e Vicenza – afferma Fracasso -. Questa interminabile impasse è lo specchio dell’interesse del Governo gialloverde per dare al Veneto infrastrutture moderne, che ha conseguenze devastanti. A cosa è servita l’inaugurazione in pompa magna di sette chilometri di Pedemontana se poi, dopo un’infinità di ritardi e costi lievitati, la Superstrada rischia di restare senza sbocchi? Il nodo dell’Ovest Vicentino va sciolto – aggiunge Fracasso -: la situazione dell’attuale casello di Alte-Montecchio è sotto gli occhi di tutti, un ingorgo perenne. Ed è nota a tutti la necessità di un nuovo casello, così come quella di quadruplicare la ferrovia tra Verona, Vicenza e Padova. La linea è oggi satura e i pendolari sono costretti ad attese infinite, perché i treni regionali devono mettersi in coda, dietro ai Frecciarossa e Frecciabianca. Invece di agire, come chiesto dai Consigli comunali che si sono espressi da tempo, il Governo tergiversa con l’ennesima analisi costi-benefici – spiega ancora il consigliere dem -, già fatta dall’allora ministro Delrio. Analisi che rimane segreta, perché pure il ministro Toninelli ha dichiarato di non averla vista: cose da pazzi, da dilettanti allo sbaraglio. Lega e Cinquestelle devono smettere con il rimpallo di responsabilità – conclude Fracasso – , un giochino pericoloso fatto sulla pelle dei veneti. Abbiano il coraggio di prendere una decisione». (t.d.b.)

(ph. Facebook – Stefano Fracasso)