Autonomia, Stefani contro Conte: «basta rinviare, ora scelga»

«Il presidente Conte mi aveva dato come scadenza per le autonomie regionali la data del 15 febbraio. Oggi,
siamo arrivati quasi a luglio. Io capisco le campagne elettorali, capisco tutto… ma ritornare ogni volta daccapo, quello no». Si sfoga così la ministra per gli Affari regionali e autonomie, la vicentina Erika Stefani, in un’intervista al “Corriere della Sera”.

«Credo di aver fatto cento tra incontri e riunioni: mi pare siamo a 97. Quello che non è ammissibile è che si facciano riunioni su riunioni e si rimanga sempre al punto di prima – aggiunge la ministra a proposito del rinvio del consiglio dei ministri in cui si doveva parlare appunto di autonomia -. È quello che ho detto anche al presidente Conte: ora è arrivato il momento della scelta». (t.d.b.)

(ph. Imagoeconomica)

Tags: