Fondo truffati banche, risparmiatori: «distante da promesse»

L’associazione di risparmiatori danneggiati dal crac delle ex popolari venete “Veneto banca” e “Banca popolare di Vicenza” “Coordinamento don Torta” afferma di non ritenersi soddisfatta del fondo di ristoro che diventerà ufficiale con il decreto crescita varato oggi dal governo. Come riporta Il Corriere del Veneto di oggi nell’edizione di Vicenza e Bassano, l’associazione contesta «il meccanismo dell’arbitrato funzionale all’accertamento del misselling».

Il fondo secondo i risparmiatori, così strutturato è «lontano dalle promesse».L’associazione chiede a Lega e 5Stelle di «morigerare le pretese di Intesa e Sga che applicano interessi elevatissimi ai soci delle ex popolari che incolpevolmente sono debitori di azioni baciate dirette e inverse e di fermare la piaga delle segnalazioni in centrale rischi». (t.d.b.)

(ph. Facebook – Coordinamento don Torta)

Tags: ,