Padova, Giordani «non sconfessa» Lorenzoni. Ma chiama i tecnici

A Padova arriva il mobility manager. Il sindaco e vicesindaco di Padova Sergio Giordani e Arturo Lorenzoni hanno infatti deciso di affidare le prossime scelte legate alla mobilità cittadina a dei tecnici. In un comunicato spiegano la loro decisione affermando che non si tratta di una «sconfessione» di quanto realizzato  finora. «Pensiamo sia giunto il momento di scelte chiare e ragionate per far riguadagnare a questa zona una condizione paragonabile alle più belle vie del Centro – spiegano sindaco e vicesindaco -, dato che si tratta di luoghi non meno suggestivi e che non si trovano ragioni valide per lasciarli andare a una prospettiva caotica e di sempre meno interesse da parte di cittadini e turisti: serve intervenire con coraggio, condivisione e lungimiranza, partendo dal lavoro di Agenda21 e dalle esigenze di chi vive quell’area, con un’ottica di insieme, non di interesse particolare».

«Anche per evitare lo stillicidio delle strumentalizzazioni quotidiane dove ognuno può dire ciò che vuole sulla base di sensazioni più che di dati certi riteniamo sia utile fare questo lavoro per la città in maniera razionale, complessiva e ragionata dentro un percorso che preveda studi altamente professionali che negli anni scorsi non sono stati mai fatti nonché un ascolto preventivo dei soggetti interessati per ridurre i margini della sterile polemica politica che stanca i cittadini e non risolve un solo problema – prosegue la nota -. Tutti gli obiettivi strategici dell’amministrazione più volte ribaditi sono assolutamente confermati nelle nostre intenzioni. Semplicemente, per far le cose fatte bene affideremo a dei tecnici molto qualificati il compito di dare efficacia agli interventi e nel frattempo ci prenderemo qualche tempo dal fronte dell’amministrazione per ragionare con tutti e comunicare i nostri obiettivi di riforma strutturale della mobilità cittadina. Nessun passo indietro e nessuna sconfessione dunque, semplicemente la volontà di perseguire chiaramente una direzione e delle scelte condivise e compiute assieme. Vogliamo sottrarre temi così decisivi per la città alla polemica quotidiana e alle strumentalizzazioni di alcuni – spiegano Giordani e Lorenzoni -, per portarli sul piano ben più corretto delle scelte fatte per il bene della città e non di sue singole pur importanti componenti. Felici che le categorie del commercio condividano questa esigenza siamo aperti a un confronto costruttivo come sempre, crediamo che questo sia un risultato importante e concreto raggiunto e condiviso oggi. Siamo persone – concludono sindaco e vicesindaco – che, così come non hanno mai paura di ascoltare e confrontarsi, non si tirano mai indietro dal compito che ci affida il ruolo che ci hanno dato i cittadini: decidere». (t.d.b.)

(ph. Facebook – Sergio Giordani)

Tags: ,