Benzina illegale, evasione da 6 milioni: arrestato imprenditore

A Padova la Guardia di Finanza ha scoperto ed arrestato un evasore fiscale. Si tratta di un imprenditore che avrebbe sottratto al fisco 6 milioni di Iva. La complessa indagine, denominata ”Meduse al sole”, coordinata dalla Procura della Repubblica di Padova, ha consentito di individuare, anche mediante intercettazioni telefoniche e ambientali, un’associazione per delinquere finalizzata alla realizzazione di frodi fiscali ”carosello” nel settore del commercio dei carburanti per autotrazione, attuate mediante la creazione di società ”filtro” e ”cartiere” incaricate, queste ultime, di emettere false dichiarazioni d’intento nei confronti di depositi commerciali con qualifica di ”destinatario registrato” nonché fatture per operazioni inesistenti nei confronti di ”società filtro”.

Una volta immesso in consumo nel territorio nazionale, il carburante veniva destinato alla rete di distributori delle cosiddette ”pompe bianche”.Con questo sistema negli ultimi mesi sono stati importanti oltre 30 milioni di litri dalla Slovenia e dalla Croazia. (t.d.b.)

Fonte: Adnkronos

ph. Shutterstock