Salvini beve veneto: eccolo abbracciato alla “bionda”

Salvini abbracciato a una bionda. Ma Francesca Verdini può stare tranquilla perché non si tratta di una donna. Nel giorno in cui la terra del prosecco veneto diventava patrimonio dell’umanità, il ministro dell’Interno Matteo Salvini postava su Facebook uno dei tanti aggiornamenti sulle sue esperienze enogastronomiche e anche in questo caso si tratta di una tipicità della nostra regione: la nota birra Pedavena prodotta nella più grande birreria d’Italia a 5 minuti da Feltre, in provincia di Belluno.

«Un boccale di ottima birra, alla salute di chi vuole male all’Italia» ha scritto il ministro e leader della Lega. Le battaglie per difendere il made in Italy evidentemente nell’epoca dei social si basano anche su questo tipo di comunicazione. Di recente inoltre il governo di cui Salvini fa parte ha detassato i birrifici artigianali , a dimostrazione che la birra entra a pieno titolo nei prodotti enogastronomici tipici dell’Italia e del Veneto e in quanto tale va protetta. (t.d.b.)