Altro che prosecco! In Giappone grappoli d’uva venduti a 10 mila euro

In Giappone, alcuni grappoli di uva del tipo Ruby Roman sono stati battuti all’asta per una cifra record di 1,2 milioni di yen, l’equivalente di oltre 9.800 euro, rendendoli i più costosi di sempre. Coltivata nella prefettura di Ishikawa, nel Giappone centrale, con un basso livello di acidità e alto contenuto di zucchero, la qualità Ruby Roman risulta estremamente succosa e ogni chicco pesa almeno 20 grammi. Il maltempo dello scorso giugno aveva inizialmente fatto preoccupare i viticoltori locali, ma l’aumento delle temperature ha dissipato quei timori, e adesso l’unione di cooperative di Ishikawa prevede di vendere circa 26 mila grappoli di Ruby Roman entro la fine di settembre.

Se si parla di frutta, i giapponesi non guardano al costo di acquisto e nei reparti dei grandi magazzini mele, pere, pesche e uva presentano forme perfette, vengono esposte come gioielli e protette da una rete bianca. Spesso vengono vendute singolarmente e una sola mela può arrivare a costare fino a 2 euro. E poi diciamo che in Italia la frutta è cara…

(ph: store.shopping.yahoo.co.jp)