Bellezza: addio modelle, è boom di richieste per gluteo da calciatrice

Roma, 11 lug. (AdnKronos Salute) – Modelle e dive del cinema surclassate dalle icone sportive. Le donne del calcio, grazie ai mondiali appena terminati in Francia, hanno conquistato delle fan inattese. Sarebbero infatti in crescita gli interventi di chirurgia estetica ai glutei ispirati dal fisico delle calciatrici. A rivelare la tendenza è Uberto Giovannini, chirurgo estetico milanese ‘ambasciatore’ della French Touch, metodica basata sull’idea di una chirurgia estetica proporzionata e armoniosa, dove ogni intervento è programmato su misura.
Le procedure chirurgiche per ritoccare il gluteo, secondo l’American Society for Aesthetic Plastic Surgery, negli ultimi 5 anni, hanno registrato un +61%. “L’avvento della liposcultura o lipofilling nel trattamento di questa regione ha aperto nuove frontiere nella gluteoplastica, in quanto i risultati, se ci si affida a mani esperte, sono sorprendenti, e rispetto alle protesi l’orizzonte chirurgico per cesellare un gluteo è molto più vasto e personalizzabile. Inoltre, gli studi sul comportamento degli adipociti, le cellule del grasso, associati alle evoluzioni tecnologiche hanno permesso di affinare la tecnica e renderla meno invasiva”, spiega Giovannini.
Il campionato mondiale in Francia, che tanta visibilità ha dato al calcio femminile, sembra aver messo in evidenza i pregi sportivi ed estetici delle atlete, tanto da farle diventare modelli di bellezza a cui aspirare. In particolare, le donne apprezzano gli effetti degli allenamenti costanti. Infatti, il gruppo muscolare più coinvolto quando colpiamo un pallone è quello superiore della gamba, compresi quadricipiti, ischiotibiali e glutei, che hanno il compito di piegare e distendere il ginocchio della gamba con la quale si effettua il tiro. Il bacino è la parte incaricata di articolare le azioni di ogni gamba, conclude la nota.