Ricerca: intelligenza artificiale batte giocatori professionisti a poker

Roma, 12 lug. (AdnKronos Salute) – Più forte dei campioni veri. Un programma di intelligenza artificiale sviluppato dalla Carnegie Mellon University, in collaborazione con Facebook AI, ha sconfitto importanti giocatori professionisti a poker (in particolare nel Texas Hold’em, la forma più popolare di questo gioco).
L’intelligenza artificiale, ‘battezzata’ Pluribus, ha sconfitto Darren Elias, giocatore professionista che detiene il record per la maggior parte dei titoli del World Poker Tour, e Chris “Jesus” Ferguson, vincitore di sei eventi delle World Series of Poker. Ogni giocatore ha totalizzato separatamente 5.000 mani di poker contro cinque copie di Pluribus. In un altro esperimento, condotto con 13 professionisti che hanno vinto più di 1 milione di dollari proprio giocando a poker, Pluribus ha ‘inanellato’ un totale di 10.000 mani ed è risultato ancora vincente.
“La capacità di battere cinque giocatori in un gioco così complicato apre a nuove opportunità di usare l’intelligenza artificiale per risolvere una vasta gamma di problemi del mondo reale”, commenta Tuomas Sandholm, professore di Computer Science che ha sviluppato Pluribus con Noam Brown, che sta finendo il suo dottorato nel dipartimento di informatica della Carnegie Mellon come ricercatore presso Facebook AI.

Tags: , ,