Scooter in acqua, Sgarbi difende Balotelli: «Opera d’arte»

Qualche giorno fa aveva fatto discutere il video pubblicato da Mario Balotelli dove lo si vede scommettere con un uomo che successivamente si lancia in acqua con un motorino. Il calciatore per questo è stato denunciato per istigazione a delinquere ed esercizio di gioco d’azzardo. Sono state contestate anche violazioni del Testo Unico dell’Ambiente, l’abbandono di rifiuti pericolosi, il getto pericoloso di cose. Anche Matteo Salvini aveva commentato l’episodio affermando che lui l’avrebbe arrestato.

A difendere Balotelli, però, ci pensa Vittorio Sgarbi con un video pubblicato su Facebook. «Balotelli ha ragione da vendere e deve essere ricompensato dallo Stato perché ha creato emozione. L’arte è emozione, un’opera d’arte è emozione. Un calciatore nero e ricco manifesta il suo potere. Non con la capacità che ha di fare un gol ma dialogando con un napoletano sbruffone. E nella scommessa non c’è niente di male perchè non riguarda il denaro ma la sfida. Un gesto bello: si vede questo signore, nero e ricco, che dà ad un bianco povero 2000 euro».

«Si sono comportati bene entrambi», continua Sgarbi che passa in rassegna le accuse mosse al giocatore: «La moto non può inquinare troppo acque già inquinate. Quindi non c’è inquinamento. Non c’è istigazione a delinquere perchè quale sarebbe il delitto? E’ un’emozione. E non c’è gioco d’azzardo. E’ semplicemente una compensazione per un gesto con un contratto non scritto. Quindi bravo Balotelli. Siamo in uno Stato di m***a con magistrati incapaci che si inventano reati che non ci sono. Per questo ha ragione, non merita neppure la multa. E invece addirittura il processo».