Strage di Jesolo, l’accusato davanti al Gip

Marius Alin Marinica, accusato di omicidio stradale plurimo e omissione di soccorso per la strage di Jesolo, è comparso questa mattina davanti al al gip Massimo Vicinanza per l’interrogatorio di convalida.

La difesa, avvocato Rodolfo Marigonda, ha sostenuto quanto anticipato nei giorni scorsi: che l’assistito non aveva bevuto, che la velocità era entro i limiti e che non si è accorto dell’incidente. Sulla velocità dei due veicoli, la Golf dell’accusato e la Festa delle vittime, verrà effettuata una perizia.

Il 26enne romeno residente a Musile di Piave si trova in stato di fermo ai domiciliari già da domenica, misura concessa perché ha collaborato con gli inquirenti. Il gip ha convalidato il provvedimento.

(Ph Googlemaps)