Troppi pettegolezzi sul prete, Curia: «usate i social con fede»

Il lavoro di don Marino Ruggero, parroco a San Lorenzo, frazione di Albignasego, è contestato da un gruppetto di fedeli che hanno portato le malelingue e i pettegolezzi (tra cui allusioni a frequentazioni femminili) dai banchi della Chiesa ai social. Il tam tam insistente ha costretto il direttivo del consiglio pastorale a prendere una posizione in difesa del sacerdote.

«Negli ultimi mesi il nostro parroco è stato oggetto di illazioni e velate accuse – si legge nella nota ufficiale -. Poniamo un freno a questi spiacevoli episodi. Prima ancora di dedicarci al culto e alla pratica religiosa, siamo chiamati a mettere in pratica gli insegnamenti del Vangelo nel nostro vivere in società. Seminare accuse, diffondere delle ostilità, alzare muri non porta da alcuna parte. Proponiamo quindi una prospettiva di fede pure nell’utilizzo dei social network. Ci teniamo a far sapere che ci dissociamo e prendiamo le distanze da atteggiamenti di critica fine a sé stessa. Stiamo dalla parte di don Marino». Il diretto interessato ha deciso di non commentare la vicenda ma ha voluto pubblicare una foto su Facebook dove compare sorridente con la scritta «Così, sempre».

(ph: shutterstock)

Tags: ,