In possesso di droga e socialmente pericolosi: due espulsi

B.M., cittadino indiano di 31 anni, irregolare sul territorio italiano, dal luglio del 2017 si trovava nel carcere a Rovigo per scontare la pena di 4 anni di reclusione inflittagli dal tribunale di Udine. L’uomo era stato infatti trovato in possesso di 28 chili di bulbi essiccati di papavero da oppio e 1,3 grammi di cocaina mentre viaggiava in un autobus operante nella tratta Praga-Roma. Il tribunale aveva anche disposto a suo carico l’espulsione vista la pericolosità sociale dimostrata dal soggetto. Il tribunale di Padova ha deciso di sostituire la pena residua con 10 anni di espulsione dal territorio italiano. Il 31enne è stato quindi accompagnato ieri all’aeroporto di Malpensa e rimpatriato al suo Paese.

Espulsione dello Stato eseguita anche a carico di un cittadino tunisino di 46 anni, anche lui detenuto a Rovigo per possesso di stupefacenti. Nel 2017 era stato arrestato con una condanna a 10 mesi e 3500 euro di multa. Ma dal 2012 il tunisino aveva collezionato una sfilza di arresti e condanne in materia di stupefacenti, nonchè per violenza, oltraggio e resistenza a pubblico ufficiale. Oggi l’uomo è stato scortato da un pubblico ufficiale in aeroporto e imbarcato su un volo diretto a Tunisi.

Infine, ieri, nell’ambito delle attività dedicate alla lotta alla contraffazione e all’abusivismo, sono stati notificati dei decreti di espulsione per due cittadini senegalesi e tre cittadine cinesi.

(ph: shutterstock)

Tags: ,