Fanno il caffè con un fornelletto a Rialto: daspo per due turisti

Daspo urbano a due turisti tedeschi sorpresi a bivaccare con il fornelletto per il caffè a Rialto. Quasi mille euro di multa e allontanamento immediato

Questa mattina, grazie all’immediata segnalazione di un cittadino al pronto intervento della Polizia locale di Venezia, gli agenti hanno notificato il quarantesimo Daspo, dall’entrata in vigore del nuovo Regolamento di Polizia e Sicurezza Urbana. A farne le spese sono stati due turisti tedeschi berlinesi di 32 e 35 anni che, noncuranti delle regole di pubblico decoro e rispetto della città, si stavano preparando un caffè con un improvvisato fornelletto a fiamma comodamente seduti sugli scalini ai piedi del ponte di Rialto, di fronte alla sede del Provveditorato Interregionale per le Opere Pubbliche per il Veneto, Trentino Alto Adige e Friuli Venezia Giulia – Ex Magistrato alle Acque.

I due, subito bloccati e identificati da due agenti della Polizia locale, sono stati poi condotti al Comando generale a Piazzale Roma per essere sanzionati ai sensi degli artt. 32 e 62 del regolamento rispettivamente con 650 euro (l’uomo) e 300 euro (la donna). Entrambi sono stati raggiunti da Ordine di allontanamento e invitati a lasciare la città. «Venezia deve essere rispettata e quei maleducati che pensano di venire in città e fare quello che vogliono devono capire che, grazie alle ragazze e ai ragazzi della Polizia locale, verranno presi, sanzionati e allontanati – commenta il sindaco Luigi Brugnaro -. D’ora in poi, inoltre, provvederemo alla segnalazione dei nominativi delle persone destinatarie di Daspo alle ambasciate e ai consolati dei loro Paesi di origine. La nostra città sarà sempre aperta e accogliente verso tutti coloro che vorranno venire a visitarla, al tempo stesso saremo intransigenti con chi pensa di venire e fare ciò che vuole»