Beccato con cocaina e crack: arrestato pusher

Nella giornata di ieri, i baschi verdi della Compagnia della Guardia di finanza di Verona hanno arrestato un soggetto di nazionalità marocchina da alcuni giorni controllato a vista dai finanzieri, insospettiti dalla sua condotta guardinga al momento di incontrarsi con alcuni soggetti nelle vie limitrofe di Corso Milano. Alla vista dei militari, il cittadino nordafricano ha tentato una fuga precipitosa a piedi dopo aver scagliato la sua bicicletta contro di loro, cercando nel contempo di disfarsi di tre involucri, prontamente recuperati dagli inseguitori.

Dopo aver bloccato il fuggitivo, si è proceduto all’esame speditivo del contenuto degli involucri recuperati, che risultavano contenere delle dosi di cocaina e crack. Una volta tratto in arresto il pusher, si è proceduto alla perquisizione del suo domicilio e, successivamente, del garage di cui aveva libero accesso. Con l’ausilio dell’unità cinofila della Compagnia della Guardia di finanza di Villafranca, sono stati rivenuti, all’interno di uno zaino, due involucri contenenti circa 10 grammi di cocaina, banconote per un valore di Euro 1000, un bilancino elettronico e del materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente.

Il soggetto è stato quindi arrestato per il reato di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale, il sequestro della sostanza stupefacente e della somma di denaro rinvenuta. Nella mattinata odierna il gip del Tribunale di Verona ha disposto il divieto di dimora del pusher in tutti i comuni della provincia scaligera, sino a dicembre 2019.