Guerra alle bestemmie in luogo pubblico: 400 euro di multa

Curiosa iniziativa a Saonara (Padova) dove nel nuovo regolamento di polizia locale è stabilito che le bestemmie pronunciate in parchi o nei pressi di chiese, ma anche per la strada, possono essere sanzionate con 400 euro di multa. Non è una novità che una bestemmia pronunciata davanti a un pubblico ufficiale possa far scattare una sanzione, ma è anche vero che essa non è più un reato dal 1999.

Colpisce soprattutto l’entità, molto salata, della sanzione prevista per chi dovesse pronunciare frasi blasfeme. Anche se si sta intrattenendo una conversazione privata, si rischia di perdere una buona fetta di stipendio qualora un vigile fosse nei paraggi e dovesse sentire (sperando che non capisca male). Il sindaco di Saonara Walter Stefan spiega che il provvedimento vale per qualsiasi divinità e che è stato da lui fortemente voluto soprattutto per sensibilizzare i più giovani. Se a bestemmiare sarà un minorenne, la multa la pagheranno i genitori. (t.d.b.)

(Fonte: CorrieredelVeneto)