Verona, firme da Pd e Tosi contro nuovo stadio

PD e Lista Tosi hanno raccolto 1.300 firme ma mancano ancora alcuni moduli della zona interessata

PD e LISTA TOSI uniti contro il progetto del nuovo stadio.

Adottato lo stesso modulo, hanno raggiunto 1.300 sottoscrizioni (circa 650 a testa) , ma mancano ancora da raccogliere tutti i moduli distribuiti presso i negozi del quartiere che si sentono particolarmente minacciati da questo progetto. Secondo i promotori, quindi,  la cifra è destinata a salire ulteriormente.

Le firme verranno protocollate in Comune e presentate al Consiglio comunale nel giorno in cui la giunta porterà in aula la dichiarazione di pubblica utilità: «Se e quando ciò avverrà, s’intende: con lo slittamento del termine ultimo per la votazione della pubblica utilità, passato dall’8 agosto ad una data indefinita del mese di settembre, è già la quarta o quinta retromarcia a cui assistiamo» precisano Federico Benini,  Flavio Tosi, Sergio Carollo e Riccardo Olivieri.

Le opposizioni si sono unite per dare maggiore forza alla loro posizione critica sul progetto, sia per le ripercussioni sul quartiere, sia perché «la richiesta della Lega di coinvolgere il Credito Sportivo a garante della sostenibilità del project del nuovo stadio denota una forte divisione all’interno della maggioranza e una sostanziale mancanza di fiducia nei confronti del Sindaco che è il primo sostenitore della riqualificazione dello Stadio».