Aggredisce poliziotto, lo trascina con l’auto e rischia di investire un motorino: fermata a colpi di pistola

Movimentato episodio nella notte tra sabato e domenica in corso Australia a Padova

Per fermare la fuga di una 51enne padovana, hanno dovuto bucarle le gomme a colpi di pistola. L’episodio è avvenuto alle 2 di domenica, in corso Australia, a Padova. La donna, Monica Graziani, è stata arrestata per il reato di resistenza a pubblico ufficiale, lesioni personali e guida in stato di ebbrezza.

Il rocambolesco episodio ha inizio quando una pattuglia della stradale ferma l’auto della Graziani per un controllo. Subito la donna fa scendere il passeggero, un 41enne albanese, e poi cerca di darsi alla fuga a bordo dell’auto, incurante dell’agente che cercava di bloccarla.

L’auto veniva successivamente intercettata da due autoradio della sezione radiomobile, che al termine un inseguimento per le vie cittadine, dove ha impattato contro auto in sosta, tentato di investire un ciclomotore e divelto alcuni paletti per l’interdizione dell’accesso in alcune strade laterali, riuscivano a bloccarla in tangenziale dopo che uno dei due capi equipaggio esplodeva in sicurezza alcuni colpi con la pistola d’ordinanza che foravano entrambe le ruote posteriori.

La donna, che risultava avere la patente scaduta da un anno, sottoposta ad accertamento con etilometro, evidenziava un valore di 0.90/gl e si rifiutava, inoltre, di sottoporsi all’accertamento per la guida sotto l’effetto di stupefacenti. L’autovettura sprovvista di assicurazione e con la revisione scaduta, veniva sottoposta a sequestro.

A seguito dell’accaduto nessuno riportava lesioni ad eccezione dell’agente investito che riportava una lieve lesione al braccio sinistro. L’arrestata e’ stata trattenuta nelle camere di sicurezza della stazione carabinieri di padova principale, in attesa del processo per direttissima fissato per la mattina del 5 agosto 2019, dall’autorità giudiziaria.