A qualcuno piace freddo: la ricetta per preparare il caffè estivo

Estate, tempo di angurie, gelati, birre ghiacciate e cocktail. Ma siamo pur sempre in Italia e l’abitudine al caffè non passa mai, nemmeno quando la colonnina di mercurio sale alle stelle. L’occasione diventa quindi ottima per gustare un ottimo caffè freddo o shakerato. In Italia il consumo di caffè freddo è in aumento, anche nella versione granita. I bar e locali della spiagge e delle città hanno realizzato per l’Istituto nazionale espresso italiano (Inei) delle
ricette particolari alcuni professionisti del settore.

Marco Cini di Mokador, propone il “Coffee ReFresh-Mint”, un espresso a base di menta, ghiaccio, cioccolato fondente, latte e sciroppo di menta da servire in coppa Martini. Il laboratorio dell’Espresso per conto di Filicori Zecchini propone invece l’Espresso Americano realizzato con espresso, bitter Campari, Vermuth rosso, splash di soda e ghiaccio.

Andrea Pinturi di Caffè Milani ha realizzato “Fra’ Momo”, un espresso doppio con zucchero di canna liquido, bacche di cardamomo, sciroppo alla menta e latte scremato. Vito Campanelli per Essse Caffè lancia invece
la ricetta del “Caffè Soffiato” con un espresso Selezione Masini, ghiaccio cristallino e sciroppo di mandorla salentino.

Preparazione

Il modo più facile è farlo nella moka o nella macchina professionale, lasciarlo raffreddare un po’ e poi versarlo in un bicchiere con del ghiaccio. Per lo shakerato serve appunto lo shaker, aggiungendo ghiaccio e zucchero liquido ed eventualmente un liquore. La granita è la più difficile, il caffè va mescolato con un sciroppo di acqua e zucchero e riposto in freezer all’interno di un contenitore. Poi bisogna mescolarlo ogni mezz’ora perché non si solidifichi completamente e dopo circa due ore sarà pronta. (t.d.b.)

(Fonte: Adnrkonos)

(Ph. Shutterstock – Sergej Edentot)