Mondiali di pariglia, in gara anche coppia veneta

Ai prossimi mondiali di pariglia in programma dall’11 al 15 settembre in Germania parteciperà anche una coppia veneta. Si tratta di Giorgio e Lorella Proietti di Salalzo di Cadore (Belluno). La coppia cadorina sarà uno dei tre equipaggi italiani impegnati nelle gare iridate di Completo Attacchi, che consiste in diversi esercizi da compiere da parte di una coppia di cavalli e due membri dell’equipaggio che guidano una carrozza.

«Abbiamo affrontato un lungo percorso di qualificazione, che ci ha portato a questo straordinario risultato. Per noi, e per mio marito Giorgio in particolare, questa è poi una soddisfazione doppia, perché uno dei tre cavalli che porteremo ai mondiali è nato proprio a Calalzo di Cadore: lo abbiamo chiamato Vedorcia, in onore della nostra montagna» spiga Lorella.

Una passione, quella per i cavalli, lunga una vita, alla quale una ventina di anni fa si è aggiunta quella per la carrozza; un anno speciale, il 2019, per i Proietti, vincitori del Campionato Italiano Combinata Attacchi dello scorso giugno: «I mondiali si tengono ogni due anni, così nell’ultimo biennio abbiamo lavorato molto con Giorgio nel ruolo di guidatore e io in quello di “groom” (l’altro membro dell’equipaggio che si occupa della cura e tenuta delle cinghie in gara e che lavora da contrappeso in occasione delle maratone). È uno sport tipicamente di pianura, ma con il sostegno del sindaco De Carlo e di tutti i calaltini siamo riusciti ad allenarci con costanza e raggiungere questo obbiettivo», spiega Lorella.

Il calendario del mondiale prevede, dopo le visite di rito ai cavalli, tre giorni di gare: dressage, una maratona di una ventina di chilometri con otto ostacoli fissi, e la “prova coni”, uno slalom attraverso venti porte larghe pochi centimetri in più della carrozza; la vittoria va a chi realizza in totale il miglior punteggio. «La partecipazione al mondiale ci permetterà anche, nel maggio 2020, di andare in Inghilterra, al campionato internazionale che si tiene a Windsor e che vede partecipare di diritto gli atleti che concorrono al mondiale. Questo evento è patrocinato anche dalla Regina Elisabetta in persona, grandissima appassionata di questo sport insieme al marito, il Principe Filippo», aggiunge Lorella.

«Ci teniamo a ringraziare ancora tutti quelli che ci sostengono e ci danno fiducia, anche con qualche contributo: in Ungheria e Inghilterra questo è uno sport nazionale, mentre da noi è una pratica sconosciuta -, conclude la famiglia Proietti. – Per questo, oltre a rinnovare i ringraziamenti al sindaco De Carlo e a tutta la città e i cittadini di Calalzo, ci teniamo a ringraziare i nostri sponsor: Cesare Passuello, La Cianeva, Da Ros Green di Conegliano e Italfiocchi Monfort». (t.d.b.)