Sindaco pestato da nomadi, Salvini: «Presto in città per aiutarlo»

Il ministro dell’Interno promette: «Risolveremo il problema di questi zingari fuorilegge»

Giovedì sera a Caerano San Marco, in provincia di Treviso, il sindaco Gianni Precoma ha subito una brutale aggressione che gli ha lasciato evidenti segni di percosse e il volto tumefatto. «Sono stato letteralmente pestato dai nomadi – ha spiegato -. Li denuncio». Il primo cittadino era intervenuto di persona per liberare un’area da un insediamento abusivo.

Dopo la solidarietà del presidente del Veneto Luca Zaia, arriva anche quella del ministro dell’Interno Matteo Salvini che su Facebook promette: «sarò presto in città per aiutarlo a risolvere i problemi con gli zingari fuorilegge».

(ph: imagoeconomica)