Treviso, al posto del “Salvini-diavolo” cancellato spunta una cornice vuota

Arriva il terzo capitolo della saga del Salvini-diavolo di Treviso. Qualche settimana fa, nel sottopasso del Ponte dea Goba, era spuntato un murales che raffigurava il ministro dell’Interno con le corna mentre bacia un rosario. Immediata la reazione del sindaco leghista Mario Conte che in 24 ore ha fatto cancellare tutto. Sono seguite polemiche soprattutto sui social tra chi criticava il murales e chi attaccava la velocità con la quale era stata tolta l’opera chiedendosi se non ci fossero altre priorità nel capoluogo della Marca.

Nei giorni scorsi, nello stesso punto dove compariva il Salvini-diavolo, è spuntata una cornice vuota. Sotto, il classico cartello che si trovano nei musei con le informazioni dell’opera con titolo e autore cancellati. In tanti sui social hanno apprezzato la trovata definendola «geniale». Vedremo se ci sarà un quarto atto a questa vicenda.

(ph: Instagram decimialex)

Tags: ,