Droga killer: va in overdose mentre guida

Due episodi nel Veneziano: dopo i due morti a Vicenza e nel Bellunese, torna lo spettro della presenza di una sostanza letale

Sono due i casi di overdose registrati nei giorni scorsi nel Veneziano. Le vittime sono state salvate in extremis ma, dopo i recenti casi di decessi, non si può non pensare che sul mercato veneto stia circolando una droga letale.

Le pericolosità di questa stanza emerge dall’eclatante caso di un 51enne di Jesolo che si è messo al volante dopo essersi iniettato della droga e ha fatto appena in tempo ad accostare prima di entrare in overdose. Immediatamente soccorso dal Suem 118, allertato dai numerosi testimoni, si è ripreso. L’uomo è stato denunciato per guida in stato di alterazione da sostanze psicotrope. Qualche ora dopo un giovane viene salvato in extremis nel bagno di casa sua, a Marghera.

I sospetti degli inquirenti vanno nella direzione del traffico gestito dai nigeriani, che già altre volte hanno immesso sul mercato la cosiddetta eroina gialla, molto più potente di quella normalmente in circolazione.