Droga killer, altra overdose ma escono due dei tre arrestati

Secondo il gip, non ci sono sufficienti indizi di colpevolezza per due dei tre nigeriani arrestati dai carabinieri di Mestre

E’ sempre alta l’allerta per la cosiddetta droga killer che negli ultimi giorni, in Veneto, ha mietuto due vittime e mandato all’ospedale almeno altre 5 persone.

L’ultimo caso di overdose è stato segnalato a Sedico, nel Bellunese: un 35enne è stato salvato in extremis dagli operatori del 118, arrivati tempestivamente. L’uomo è entrato in ospedale in codice rosso. Le indagini sulla vicenda sono in carico ai carabinieri, che cercheranno di risalire allo spacciatore.

Nel frattempo, a Venezia, il gip ha scarcerato due dei tre nigeriani ammanettati dai carabinieri nel corso di un blitz in un appartamento a Mestre: non ci sono sufficienti elementi. Resta in cella, invece, l’unico dei tre che ha risposto alle domande, Chigozie Nwagba: la sua difesa per l’estraneità ai fatti non ha convinto il magistrato.