Caduta in cordata, escursionista travolta da sassi e 80enne ferito

Anche oggi gli uomini del Soccorso alpino hanno avuto molto da fare tra le cime venete

Questa mattina, sabato,  alle 8.30 circa l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sulla cengia mediana dell’Agner, a circa metà dello spigolo, dove due cordate erano in difficoltà. Salendo la via una cordata era caduta finendo addosso a quella che la seguiva e uno degli alpinisti aveva riportato un trauma alla mano. In due rotazioni l’eliambulanza ha recuperato i 4 rocciatori, calando il tecnico di elisoccorso con un verricello di 30 metri. L’infortunato, S.T., 37 anni, di Canzei (TN), è stato trasportato all’ospedale di Agordo.
Attorno alle 13 l’elicottero è volato sulla Forcella di Cima Herberg, a Domegge di Cadore, per un’escursionista investita da una scarica di sassi. La donna, L.D.R., cinquantenne di Vittorio Veneto (TV), che si trovava con una comitiva di persone, aveva riportato escoriazioni e contusioni. Imbarcata con un verricello di 20 metri, l’infortunata è stata accompagnata all’ospedale di Belluno.
Alle 15.30 l’eliambulanza è volata all’uscita delle Gallerie del Lagazuoi per un escursionista ottantenne di Udine, che era caduto sbattendo la schiena e aveva riportato un probabile trauma alla spalla. Sbarcati in hovering l’equipe medica e il tecnico di elisoccorso, all’uomo sono state prestate le prime cure. Recuperato con un verricello di 5 metri, l’anziano è stato portato all’ospedale di Cortina.