Giovane annegato a Jesolo: indagati i bagnini

La procura vuole capire se ci sono stati ritardi nei soccorsi a Elhadji Malick Diagne, morto a Ferragosto

E’ una sorta di atto dovuto l’iscrizione nel registro degli indagati per la morte del 23enne di origini senegalesi Elhadji Malick Diagne dei due bagnini presenti in quel tratto di spiaggia nel pomeriggio di Ferragosto. Secondo quanto riferisce Maurizio Marcon su Il Gazzettino di Venezia a pagina XVIII, la procura di Venezia sta cercando di capire se il decesso possa essere stato causato da un ritardo nei soccorsi, se il ragazzo abbia avuto un malore o se abbia urtato fatalmente contro qualcosa, ad esempio il pedalò da cui si era tuffato.  Da qui, l’iscrizione nel registro degli indagati, affinché possano avere tutti gli elementi probatori in caso dovessero difendersi.