Padovana di colore discriminata a Punta Canna: denunciato ex gestore

A Ferragosto l’ha schernita ripetutamente con musiche e frasi attraverso gli altoparlanti e il megafono

Gianni Scarpa, ex gestore della chiacchierata spiaggia “fascista” di Punta Canna a Sottomarina, è stato denunciato dai carabinieri di Chioggia per discriminazione razziale. L’episodio è accaduto nel pomeriggio di Ferragosto: il 66enne avrebbe schernito attraverso gli altoparlanti e il megafono, una donna di colore padovana.

Continue musiche e frasi discriminatorie che facevano riferimento alla pelle nera della signora che si trovava in spiaggia in compagnia di un’amica. La donna, indignata, si è allontanata dal bagno e, una volta fuori, ha chiamato il 112 denunciando il fatto.

(ph: Facebook New Playa Punta Canna 2.0)