Open Arms: migranti sbarcati e nave sotto sequestro

Si è chiusa martedì notte l’odissea delle decine di persone che erano a bordo dell’imbarcazione della Ong spagnola. Il medico: «Stanno tutti bene»

Si è conclusa alle 23 e 30 la lunga traversata dalla Libia all’Italia dei migranti che erano stati recuperati in mare dalla Open Arms, la nave dell’omonima Ong spagnola, 20 giorni fa. L’ultimo naufrago a scendere a toccato il suolo di Lampedusa circa all’una.

Il procuratore Luigi Patronaggio, giunto a Lampedusa nel pomeriggio, ha disposto il sequestro della nave, che verrà eseguito già oggi, e verrà sigillata ad Agrigento, con la Sea Watch e la Mare Jonio.

Gli 83 naufraghi  sono stati subito visitati dal medico Francesco Cascio, che li ha trovati in buone condizioni di salute, e hanno passato la notte in un hot spot sull’isola.

(Ph Open Arms Italia)