Rinuncia alla chemio per far nascere la figlia: muore a 29 anni

La straziante storia di Glory Obibo, di origini nigeriane e residente a Treviso, sta facendo il giro del web

Un marito, una bimba in arrivo e tanta gioia di vivere. Sembrava perfetta la vita di Glory Obibo, 29enne di origini nigeriane residente a Treviso, quando un fato spietato ha giocato la sua mossa fatale: durante la gravidanza Glory scopre di avere un tumore al seno.

La donna chiede ed ottiene di essere sottoposta a una chemio “light”, che non provochi danni alla creatura che sta crescendo dentro di lei. La piccola è venuta alla luce tre mesi fa, perfetta, e allora Glory ha cominciato la vera terapia ma, come le avevano già detto, era troppo tardi. L’altro giorno la neo mamma si è spenta tra le braccia del marito Samiel Nascimben, con la sua bimba vicino.

La storia di Glory ha ben presto varcato i confini della Marca e si è diffusa sul web, anche grazie all’articolo in inglese diffuso dall’Ansa.

(Ph Facebook)